Terapia

6 terapia

L’avvento delle terapie antiretrovirali (nel 1996) ha determinato l’immediato crollo delle diagnosi di Aids e della mortalità, restituendo alle persone con Hiv un’aspettativa di vita paragonabile a quella della popolazione generale. Le terapie oggi disponibili non sono ancora in grado di eliminare l’Hiv dall’organismo ma, contrastandone la replicazione, sono in grado di prevenire i danni che il virus rischia di causare.
Oltre a sostenere lo stato di salute, le terapie sono in grado di diminuire la capacità infettiva dell’Hiv riducendo significativamente il rischio di trasmettere il virus ad altre persone. Questo aspetto della terapia offre quindi nuove opportunità anche alle persone con Hiv che desiderano diventare genitori.
Le sperimentazioni cliniche condotte fino ad oggi hanno evidenziato i vantaggi associati all’inizio precoce della terapia. Le attuali linee guida raccomandano dunque di iniziare al più presto la terapia, indipendentemente dal numero dei CD4.

Una corretta aderenza alla prescrizione farmacologica è essenziale e significa assumere i farmaci tutti i giorni ad orari precisi. In caso di non corretta aderenza ripetuta, potresti addirittura peggiorare la situazione contribuendo a rendere il tuo virus resistente alle terapie che stai assumendo e ciò potrebbe anche compromettere le tue opzioni terapeutiche future.
Questo è un argomento che tu ed il tuo medico dovreste discutere assieme. Sei tu che devi assumere i farmaci, ed è quindi tua la scelta se iniziare e quando, valutando assieme a lui i pro e i contro della terapia antiretrovirale, prima di prendere una decisione.
• Chiedi al tuo medico di spiegarti bene e con franchezza quali sono le caratteristiche dei farmaci che dovrai utilizzare, informandoti anche sugli eventuali effetti indesiderati. Collabora con il tuo medico alla scelta di una terapia che si adatti il più possibile al tuo stile di vita.
• Se sei in terapia con metadone o buprenorfina, considera che interagiscono con alcuni farmaci antiretrovirali. In questo caso informa il tuo medico e il sevizio per le dipendenze.
• Decidi di accettare la terapia solo dopo aver capito bene cosa ti comporterà. Ciò è particolarmente importante se hai ricevuto da poco la notizia di avere l’Hiv.
Prenditi il tempo necessario. Fai tutte le domande possibili, rivolgendoti anche alle associazioni che si occupano di Hiv e agli attivisti e attiviste che ne fanno parte, fino a che non sarai soddisfatto o soddisfatta delle risposte.

 

Nessun commento ancora

Lascia una risposta